I 3 requisiti del buon imprenditori

Tante persone sono affascinate dal voler diventare imprenditore. Un po’ per guadagni, un po’ perché l’idea di non avere un padrone stimola tante persone.

Ma quali sono le 3 caratteristiche più importante da avere? Vediamole.

1. Tenacia

No pain, no gain. Senza sforzo, non c’è guadagno. Non c’è premio. La tenacia è la prima caratteristiche di ogni grande imprenditore.

Tenacia vuol dire non abbattersi quando le cose vanno male. Vuol dire continuare a lavorare per raggiungere i proprio obiettivi. E passare oltre le sconfitte.

2. Organizzazione

Un grande imprenditore è molto organizzato. La disorganizzazione non ti porta lontano.

Un imprenditore deve essere capace di fare quello che va fatto, quando va fatta. E solo un’organizzazione perfetta ti fa riuscire in tale scopo.

3. Ottimismo

Non serve sottolineare che un imprenditore pessimista non andrà lontano. Lascia che l’ottimismo sia la parte più importante della tua anima.

E tutto sembrerà più facile.

L’immobiliare non è più sicuro di altri investimenti: acquistare con ratio

Gli italiani rimangono sempre il primo paese in Europa per residenza in una casa di proprietà.

Purtroppo, sono però lontani i tempi in cui bastava comprare qualsiasi immobile a qualsiasi prezzo per essere certi che nel giro di qualche anno si ci sarebbe ritrovati con un’ottima plusvalenza.

Ad oggi, anche nell’immobiliare bisogna investire con prudenza e ragionamento.

E’ difficile in un articolo spiegare nel dettaglio in che modo comprare o vendere un immobile.

Ma limitiamoci ai concetti più di base, fermo restando che anche qui affidarsi ad un consulente esperto e indipendente è una mossa che può dare i suoi frutti.

Prima di tutto, bisogna chiedersi se da lì a qualche anno la zona in cui si compra la casa sarà più o meno abitata/frequentata di quanto lo sia oggi.

Se la risposta è “più frequentata”, già questo è un ottimo presupposto per procedere all’acquisto.

E poi qualità e modernità sono sempre fattori che danno ottime garanzie per una futura rivalutazione dell’immobile.

Mi riferisco ad esempio a quanto nuove siano le tecnologie della casa, alla sua comodità, o per esempio al risparmio energetico.