L’immobiliare non è più sicuro di altri investimenti: acquistare con ratio

Gli italiani rimangono sempre il primo paese in Europa per residenza in una casa di proprietà.

Purtroppo, sono però lontani i tempi in cui bastava comprare qualsiasi immobile a qualsiasi prezzo per essere certi che nel giro di qualche anno si ci sarebbe ritrovati con un’ottima plusvalenza.

Ad oggi, anche nell’immobiliare bisogna investire con prudenza e ragionamento.

E’ difficile in un articolo spiegare nel dettaglio in che modo comprare o vendere un immobile.

Ma limitiamoci ai concetti più di base, fermo restando che anche qui affidarsi ad un consulente esperto e indipendente è una mossa che può dare i suoi frutti.

Prima di tutto, bisogna chiedersi se da lì a qualche anno la zona in cui si compra la casa sarà più o meno abitata/frequentata di quanto lo sia oggi.

Se la risposta è “più frequentata”, già questo è un ottimo presupposto per procedere all’acquisto.

E poi qualità e modernità sono sempre fattori che danno ottime garanzie per una futura rivalutazione dell’immobile.

Mi riferisco ad esempio a quanto nuove siano le tecnologie della casa, alla sua comodità, o per esempio al risparmio energetico.